Categorie
cronaca

“Draghi al governo di nuovo?”, la risposta terremoto che cambia tutto

Mario Draghi dice e non dice. A precisa domanda, durante la conferenza stampa sul Dl Aiuti, su un suo possibile ritorno a palazzo Chigi per una nuova esperienza di governo in futuro, il premier ha affermato: “Non rispondo a questa domanda”. Una frase che come ha sottolineato Claudio Cerasa a In Onda, può significare tutto e il contrario di tutto. Ma di certo il punto fermo è uno: Draghi non ha detto no, come ha sottolineato il direttore de il Foglio.

 

 

E lo stesso Cerasa ha poi affermato che di fatto in questa campagna elettorale che si è aperta e che durerà fino al 25 settembre ci sarà la presenza fisica di Draghi. Infatti il premier con le sue conferenze stampa durante la campagna elettorale di fatto eserciterà il suo ruolo di premier attento anche alle dinamiche della campagna elettorale mettendo sul campo quella “agenda Draghi” che lo stesso presidente del Consiglio ha varato con l’inizio della sua esperienza a palazzo Chigi.

 

 

Cerasa sottolinea che il ruolo di Draghi potrebbe essere attivo all’interno della battaglia per la campagna elettorale. La sua presenza a palazzo Chigi è comunque un dato di fatto che agiterà la guerra tra i partiti soprattutto sui programmi da presentare agli elettori. Un fattore questo da non sottovalutare affatto nella corsa verso la vittoria del 25 settembre che potrebbe ribaltare gli equilibri della politica di casa nostra. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.