Categorie
cronaca

25mila presenze a UlisseFest, Festa del Viaggio di Lonely Planet si è chiusa a Pesaro

Roma, 18 lug. – (Adnkronos) – Si è conclusa con un grande successo di pubblico e di contenuti la quinta edizione di UlisseFest, la Festa del Viaggio di Lonely Planet approdata a Pesaro, Capitale italiana della cultura 2024. Registrate più di 25.000 presenze in 3 giorni, 150 ospiti, 35 incontri, 11 workshop e 16 sessioni, i concerti di Goran Bregović e la sua Wedding and Funeral band, che hanno riempito Piazza del Popolo, gli Africa Unite e il progetto “Earthphonia” di Max Casacci sul palco con Telmo Pievani.

“Quella di quest’anno è stata un’edizione indimenticabile – commenta il direttore di Lonely Planet-Italia Angelo Pittro – Pesaro ha accolto la nostra Festa del Viaggio con un calore e un entusiasmo superiore a ogni aspettativa. Oltre al pubblico sempre numeroso che ha partecipato agli incontri e ai concerti che hanno chiuso ogni giornata, siamo stati piacevolmente sorpresi dalla massiccia adesione a workshop e laboratori dove specialisti di ogni tipo hanno offerto occasioni per arricchire il bagaglio di conoscenza per viaggiare in modo responsabile. È il segno evidente che tra le persone c’è una grande voglia di viaggiare e di riflettere sul mondo in cui viviamo ma anche di recuperare la leggerezza perduta in questi anni difficili. Ringrazio l’amministrazione della città per aver accettato di ospitare la nostra festa del viaggio aprendo le porte a idee e partner che arrivano da lontano, una delle caratteristiche che contraddistingue una capitale culturale”.

“Ospitare UlisseFest è stato una tappa entusiasmante nel nostro viaggio verso la Capitale italiana della Cultura 2024 – dichiara il sindaco di Pesaro Matteo Ricci – In questi tre giorni la manifestazione ha raccontato il Mondo a Pesaro, attraverso l’esperienza di scrittori, musicisti, giornalisti e fotoreporter. Gli stessi che da oggi, e grazie a Ulisse Fest, porteranno in giro per il Mondo il racconto della nostra città, accreditandola come luogo del viaggio. È stato un fine settimana all’insegna della vivacità culturale, degli incontri e scambi, che ci hanno arricchito e ricaricato. È stata una bellissima vetrina, un’eccezionale anteprima della Capitale Italiana della Cultura 2024. Ringrazio il direttore di Lonely Planet-Italia Angelo Pittro per aver scelto Pesaro e aver costruito una bellissima e partecipata festa del viaggio Lonely Planet, che si è trasformata in una festa per tutta la città. Arrivederci a Pesaro al prossimo anno”.

“Al termine di questa tre giorni intensa ed entusiasmante, possiamo dire che abbiamo avuto la conferma piena che UlisseFest è stata una scommessa più che vinta – dice Daniele Vimini, vicesindaco e assessore alla Bellezza del Comune di Pesaro – Voglio sottolineare il clima che la città è riuscita a creare attorno al festival e l’atmosfera davvero speciale – di partecipazione e accoglienza – che i visitatori hanno potuto cogliere: e questo è una parte importante del successo della manifestazione. Un ringraziamento a EDT e Lonely Planet e alla struttura dell’assessorato alla Bellezza e del Comune che hanno reso possibile la realizzazione di un progetto magnifico. Grazie ai partner Regione Marche e Camera di Commercio delle Marche, e ai tanti ospiti arrivati da tutto il mondo”.

Moltissimi gli ospiti di fama internazionale che hanno affollato le piazze, tra questi: Tim Parks, Tony Wheeler, Nicola Lagioia, Cecilia Strada, Antonio Pascale, Filippo Santelli, Omar Di Felice, Paolo Di Paolo, David Monacchi, Sara Segantin, Pietro del Soldà, Valerio Nicolosi e tanti altri che hanno confermato anche quest’anno l’impegno a ragionare, incontrarsi e discutere su temi che riguardano tutti. Racconti, performance e concerti, gli ospiti hanno portato “il mondo a Pesaro e Pesaro nel mondo”: siamo stati in Artide, Antartide, Tibet, nel Regno del Bhutan, Cina, Perù, Slovenia, Scozia, Giappone, nel Mediterraneo, nei Balcani e in giro per l’Italia, tra Marche, Umbria, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Veneto.

Il tema conduttore di questa edizione è stato Ascoltare la Terra: rispettarla, saper cogliere i segnali che ci trasmette, imparare a conoscerla e a ridurre l’impatto del nostro infinito viaggiare. Il festival è stato ideato e organizzato dalla casa editrice Edt, partner di Lonely Planet per l’Italia dal 1992. È stato promosso dal Comune di Pesaro con il patrocinio di Enit (Agenzia Nazionale per il Turismo) e Adutei (Associazione delegati ufficiali del Turismo estero in Italia), in collaborazione con la Regione Marche, con il contributo della Camera di Commercio delle Marche. Media Partner del festival RAI Radio 3, Adnkronos, l’associazione Igers Italia, Marche Radio, Il Giornale della Musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.