Categorie
cronaca

“Ecco cosa accadrà”: la sentenza di Capello su Juve, Milan e Inter

Fabio Capello non usa giri di parole. In un’intervista a LaStampa traccia la sue profezia sul campionato che si aprirà a breve. Sull’Inter non mostra dubbi sulle prestazioni di Lukaku: “Grande acquisto: è devastante e conosce già il campionato. L’unico che lo contrastava davvero era Chiellini, che è andato in Canada. L’Inter con il suo ritorno è più forte. Ed era forte già l’anno scorso”.

 

 

Poi analizza le mosse timide del Milan sul mercato: “I rossoneri sono un po’ frenati dal passaggio societario, non si comprende la disponibilità di spesa concessa a Maldini e Massara, i quali hanno idee molto chiare e la capacità di intuire il potenziale dei giovani. Sono stati determinanti nell’ultima stagione, insieme a Pioli che ha dimostrato di saperli fare maturare”. E “don Fabio” ha individuato l’uomo simbolo dei rossoneri: “Leao. La sua crescita è stata fondamentale. Come suol dirsi, sa spaccare la partita e nella fase finale del campionato, in una fase di generale calo del ritmo, qualità e velocità del portoghese sono state decisivi”.

 

 

E la Juve? “Pogba e Di Maria ottimi acquisti, porteranno qualità e personalità: potranno dare di più a livello di gioco. L’argentino mi è sempre piaciuto tantissimo, ha tecnica e dribbling, è ideale per Vlahovic. E il francese, oltre alla potenza, possiede una grande visione di gioco”. Infine le previsioni sul campionato: “Sarà fondamentale la preparazione. Va adeguata a un calendario senza precedenti, partendo dal presupposto che sarà determinante la partenza: non avremo una stagione lunga, ma due che durano poco e richiedono un certo tipo di lavoro. La famosa “benzina in primavera” che si è sempre cercata con la preparazione tradizionale non serve: pensare quello, è pensare in maniera non ideale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.