Categorie
cronaca

“I nodi sono venuti al pettine”. Una Buonamici clamorosa: la stoccata a Draghi e compagni

Cesara Buonamici senza mezzi termini. La giornalista, ospite di Controcorrente su Rete 4, commenta la crisi di governo e le dimissioni di Mario Draghi. “Secondo me viene messa in discussione l’illusione dell’era tecnica. Noi abbiamo preso un numero uno, una grande personalità che ha ridato credibilità al Paese ma oggi tutti i nodi di questa formula che delega ai tecnici da dieci anni e mette da parte la politica sono venuti al pettine anche con il numero uno”. 

 

 

Insomma, anche la conduttrice del Tg5 chiede il voto. D’altronde il gesto del Movimento 5 Stelle sembra per tutti essere dettato da un crollo all’interno dei sondaggi. Crollo che Giuseppe Conte ha pensato di sanare facendo barricate. Risultato? Il premier ha dato le dimissioni: “Dal mio discorso di insediamento in Parlamento ho sempre detto che questo esecutivo sarebbe andato avanti soltanto se ci fosse stata la chiara prospettiva di poter realizzare il programma di governo su cui le forze politiche avevano votato la fiducia”.

 

 

Ecco la stoccata alle forze politiche: “Questa compattezza è stata fondamentale per affrontare le sfide di questi mesi. Queste condizioni oggi non ci sono più“. Così, da tecnico, Draghi ha deciso di consegnare a Mattarella le dimissioni, che a sua volta le ha rifiutate. Occhi puntati su mercoledì, il giorno in cui il Parlamento riceverà il presidente del Consiglio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.