Categorie
cronaca

“Se ordinate un’auto diesel…”. Crosetto, come ci stanno fregando in gran segreto | Guarda

Stanno cancellando le auto a motore diesel e non ce ne stiamo accorgendo. Guido Crosetto, uno abituato ad affrontare i massimi sistemi partendo dai casi banali della vita quotidiana, su Twitter rivela come sta procedendo lo smottamento epocale del mercato automotive, all’insegna della rivoluzione “eco” che farà volare alcuni produttori (di auto elettriche o materie prime necessarie ad alimentarle), come la Cina, affossando il resto del mondo. 

 

 

“L’Audi – scrive sui sociale il fondatore di Fratelli d’Italia – ha appena detto a mio fratello, su un’auto diesel: provi a ordinarla ma non possiamo nemmeno prometterle la consegna a 2 anni e magari tra un anno le diciamo che non gliela consegniamo più. Se vuole un ibrido benzina potremmo farcela in un anno. Forse”. Ovviamente la questione non riguarda il grande marchio tedesco, quanto il sistema-auto in generale e occidentale in particolare.

 

 

Si sprecano i commenti dei follower. “E quelle che hanno in pronta consegna sono aumentate almeno del 40%”, sottolinea un utente. “Tutto il comparto auto soffrirà certamente – analizza un altro -, ma provi a chiedere a un rivenditore di pellet quando riuscirà a consegnarle l’ordine per l’inverno, forse il prossimo, a settembre la gente andrà in piazza senza se e senza ma”. “Le grandi trasformazioni tecnologiche – si legge ancora – non sono mai state ‘democratiche’, non hanno cioè mai dovuto chiedere il consenso del popolo. Hanno deciso l’elettrificazione? Sarà imposta in un modo o nell’altro e la Cina resterà il centro del mondo globalizzato, noi colonia periferica“. E tanti applaudono ironicamente alle “geniali strategie dell’Unione europea”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.