Categorie
cronaca

L’Eredità, Flavio Insinna fatto fuori? “Chi prende il suo posto”, una bomba in Rai

Da più di vent’anni L’eredità tiene compagnia a milioni di italiani. Gli ascolti non deludono mai, tanto da battere quotidianamente la concorrenza di Mediaset, sia che si tratti di Avanti un altro! sia che si parli di Caduta Libera. Sono molti i conduttori che hanno guidato il timone di questo format, il primo fu Amadeus che iniziò nel lontano 2002, poi fu sostituito da Carlo Conti che a sua volta fu succeduto dall’indimenticabile Fabrizio Frizzi, fino all’attuale padrone di casa Flavio Insinna. Ora però qualcosa di nuovo starebbe bollendo in pentola. 

 

Gran parte del successo degli ultimi tempi è sicuramente dovuto al conduttore Insinna che, quotidianamente, entra in punta di piedi nelle case degli italiani e riesce a tenerli incollati allo schermo fino alla fine del programma. Un vero e proprio talento, parlano gli ascolti. Secondo quanto riporta TvBlog quest’anno però L’eredità subirà delle variazioni. Innanzitutto inizierà più tardi, ovvero a novembre. Il motivo? Mamma Rai ha deciso che Reazione a catena, format condotto da Marco Limoni, rimarrà in auge fino a tutto il mese di ottobre. Questa, però, non sarebbe l’unica novità.

 

Tra i corridoi della Rai circolerebbe la voce che proprio Marco Liorni potrebbe essere il nuovo conduttore de L’eredità. Questa idea non sarebbe poi però stata confermata. A Reazione a catena sarebbe poi stato inserito nella conduzione Flavio Montrucchio, ultimamente impegnato in vari programmi del gruppo Discovery, come Primo appuntamento. Queste cambiamenti non sono poi però andati in porto, se ne riparlerà per il 2023? Vedremo cosa Stefano Coletta avrà in serbo per il suo pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.