Categorie
cronaca

“I Delitti dello Zodiaco”, se Zodiac e il mostro di Firenze fossero lo stesso killer? Il libro di Fabrizio Carcano

Un giallo che contiene un altro giallo insoluto, correndo sul filo narrativo dell’ipotesi che the Zodiac, il misterioso serial killer che ha insanguinato la costa californiana tra il 1968 e il 70, e il Mostro di Firenze, che ha colpito dal 1974 al 1985, possano essere lo stesso assassino. 

Arriva in libreria il giallo milanese I Delitti dello Zodiaco edito da Mursia Editore, scritto dal 48enne Fabrizio Carcano, giornalista e scrittore prolifico giunto al suo 15esimo romanzo ambientato sotto la Madonnina.

I Delitti dello Zodiaco è un giallo poliziesco ambientato nella Milano estiva del 1971, la Milano che sanguina ancora per la ferita della bomba di piazza Fontana, la Milano delle fabbriche e delle contestazioni di operai e studenti che sta incubando il terrorismo armato, la Milano della malavita di Turatello e Vallanzasca e degli intrighi dei servizi deviati, della massoneria e dei banchieri di Dio. È in questa Milano ricostruita in modo verosimile che Carcano innesta la sua trama di fantasia, con l’arrivo sotto la Madonnina di ‘The Zodiac’.

“Questo romanzo – spiega Fabrizio Carcano – nasce dalla suggestione maturata dopo aver letto un’inchiesta giornalistica sulla possibilità che Zodiac e il Mostro di Firenze possano essere lo stesso assassino. Questa suggestione mi ha affascinato inducendomi a inventare una trama di pura fantasia dove ‘ Zodiac’ viene descritto appunto come il futuro Mostro di Firenze e catapultato nella Milano dell’estate 1971”.

E così nei Delitti dello Zodiaco il ‘Mostro’ della Baia californiana, nel suo transito a Milano, costellato da omicidi legati ai cimiteri milanesi, si prepara a diventare un altro Mostro, quello di Firenze.

A dargli la caccia nelle notti milanesi è un ostinato commissario della sezione Omicidi, Vittorio Maspero, poliziotto controverso, patito del gioco d’azzardo e amico di criminali che stanno dall’altra parte della barricata, aiutato da un moderno inquisitore, un inviato del Sant’Uffizio, padre Jadran, un cacciatore di anime malvagie.

Con i Delitti dello Zodiaco il lettore compie un balzo indietro nel tempo, di mezzo secolo, ritrovandosi nella convulsa Milano dell’estate 1971, dove l’autore riporta sulla scena personaggi reali della cronaca dell’epoca: “Sarà un viaggio nel passato della nostra città, in una Milano ancora industriale, con le osterie, le ex case chiuse rimaste aperte, le bische e la cocaina che sta imbiancando la vita notturna”, racconta Carcano, che presenterà il libro in anteprima martedì 21 giugno alle 18,30 alla Feltrinelli Duomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.