Categorie
cronaca

“Ha ragione Papa Francesco”. Stoccata di Maria Giovanna Maglie: cosa non abbiamo capito sulla guerra

Maria Giovanna Maglie critica nei confronti dell’Italia. Ospite di Controcorrente, il programma di Rete 4 in onda domenica 5 giugno, la giornalista ha detto senza mezzi termini: “Abbiamo sbagliato tutto sulla guerra. Pensavamo che l’Ucraina non sarebbe stata invasa e invece…”. Nel salotto di Veronica Gentili, la Maglie ricorda che “pensavamo che questo conflitto sarebbe durato poco, con una fuga di Zelensky e una vittoria di Putin”. Eppure, per lei tutto questo “era prevedibile”.

 

 

Da qui il plauso a Papa Francesco: “Quello che ha detto è giusto, lui ha parlato di un negoziato serio. Ma voi avete visto qualcuno che lo ha avviato? Ha avviato una trattativa in cui ci si sporca le mani?”. La risposta è no. Ma la Maglie non ce l’ha solo con l’Italia.

 

 

Qualche giorno fa la giornalista se l’è presa anche con gli Stati Uniti e, in particolare, con Joe Biden: “La mia posizione di atlantista e sostenitrice della Nato – aveva dichiarato – è nota sin dall’inizio di questa guerra, ritengo però profondamente stupido e ridicolo dire cose come ‘bisogna eliminare Vladimir Putin‘. Resto atlantista nonostante Joe Biden mi faccia orrore, bisogna essere atlantisti sempre e comunque. Meglio il peggior presidente americano che il miglior autocrate russo”. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.