Categorie
cronaca

“Sicuri che il problema sia solo la Berlinguer?”. Clamoroso in Rai, siluro dai vertici a Mara Venier

Non c’è solo Bianca Berlinguer nel mirino della Rai. Da domenica scorsa nell’occhio del ciclone ci è finita Mara Venier. A poche ore dalla messa in onda di Domenica In, il programma di grande successo da lei condotto su Rai1, è iniziata a circolare una voce sulla mancata presenza di Manuel Bortuzzo. Il ragazzo sarebbe dovuto essere ospite della trasmissione per presentare il film “Rinascere”. L’ospitata è però saltata. Una scelta, a detta di alcuni, della stessa conduttrice che non avrebbe apprezzato la presenza del giovane il giorno prima a Mediaset, nel salotto di Verissimo

 

 

A denunciare l’accaduto Riccardo Laganà, membro del Consiglio d’amministrazione Rai. “In attesa di smentite ritengo doveroso commentare quanto accaduto a Domenica In” – scrive Laganà in un lungo post pubblicato sui social prima di continuare -. La presenza a Domenica In di Manuel Bortuzzo sarebbe stata di promozione alla fiction in onda la sera stessa sulla stessa rete che da anni ospita anche le intemperanze della conduttrice, poteva essere magari anche un modo per parlare di disabilità e delle tecniche che consegnano nuove speranze a chi deve riprogrammare la propria vita dalla prospettiva della sedia a rotelle, con tutte le difficoltà di una società ancora complessivamente poco pronta alla disabilità”.

 

 

E ancora, riportando le motivazioni alla base dell’accaduto: “Tutto pare sia stato ricondotto ad una mancata primazia editoriale perché il giorno prima il nuotatore è stato ospite in un salotto della concorrenza a parlare più che altro di sentimenti e precedenti amori e non della Fiction. Ma, si badi bene, è la stessa concorrenza che invece si celebra quando si tratta di elogiare noti personaggi e programmi Mediaset o produzioni degli Over The Top, magari proprio durante Domenica in”. Da qui la frecciata: “Siamo proprio sicuri dunque che il primo problema della RAI sia solo Cartabianca? La RAI non è dei conduttori, degli agenti, del Direttore o dell’Amministratore Delegato di turno, la RAI è dei cittadini e a loro responsabilmente occorre sempre rispondere con trasparenza rispetto all’osservanza del contratto di servizio e del codice etico”. Insomma, ancora una volta ecco le interferenze sui programmi tv.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.