Categorie
cronaca

Addome e orecchio: cosa ci aspetta col Covid. La nera profezia dell’esperto

Guido Rasi, ex direttore efficace dell’Ema, l’agenzia europea del farmaco, ha lanciato l’allarme sulle nuove sub variante BA.4 e 5 di Omicrom dichiarando che: “Il pericolo è reale”. Bisognerebbe quindi continuare a fare attenzione molta e non sottovalutare la situazione. “Come dovere dovuto ormai aver appreso dalle altre versioni mutate del virus, se sono più contagioso nel giro di qualche settimana arrivare. L’estate rallentarne la marcia ma poi potrebbe ritrovarci ad affrontare il terzo autunno problematico dell’era pandemica” ha dichiarato Rasi.

 

In un’intervista per La Stampa ha spiegato che: “È indispensabile resettare il sistema di sorveglianza e di sequenziamento del virus per monitorare bene l’eventuale diffusione di nuove varianti e sub-varianti”. Tra i sintomi identificati ci febbre: “Meno colpi di tosse ma più naso che cola, meno ma più spossatezza. E poi vertigini , dolore allo stomaco e all’addome, male all’orecchio” e comunque non è escluso il rischio di polmoni, che resta elevato tra i non vaccinati. 

 

Non si ha la certezza se i vaccini aggiornati da Omicron siano in grado di proteggerci da queste sotto varianti: “Sappiamo però che BA.4 e BA.5 riescono a evadere la difesa immunitaria indotta dagli attuali vaccini e dal contagio. Sarà importantissimo ora condurre dei test di immunogenicità per vedere se il siero di chi è stato vaccinato in via sperimentale con i vaccini puliti neutralizzati anche queste sotto varianti”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.