Categorie
cronaca

“Dominator”. Sesso rumoroso nell’ufficio a Westminster, come sorprendono il deputato porcellone

Caos a Westminster. Dopo lo scandalo che ha travolto l’ex deputato Neil Parish, ecco che il Parlamento inglese deve fare i conti con nuove accuse. L’ultima è indirizzata a un ministro, imputato di aver fatto “sesso rumoroso” nel suo ufficio parlamentare. Ma non è tutto, perché un altro conservatore ha sollevato la bufera dopo aver inviato la foto di un pene a una collega e un altro per aver frequentato diverse prostitute. È in questo clima che Parish ha deciso di dimettersi.

 

 

L’uomo nei giorni scorsi era finito al centro dello scandalo per essere stato pizzicato a guardare un film a luci rosse alla Camera dei Comuni del Regno Unito. A suo dire, però, stava facendo altro, ossia cercare un mietitore di nome “Dominator”. Secondo i suoi amici il conservatore avrebbe erroneamente aperto un collegamento a un sito per adulti. Il consigliere della contea del Devon, Colin Slade, ha detto che il deputato stava guardando i veicoli agricoli quando è avvenuto l'”incidente”. La Claas “Dominator” è infatti un marchio di mietitrebbia ampiamente utilizzato e la fattoria di famiglia del signor Parish nel North Somerset ha comprato uno di questi modelli nei suoi locali durante il fine settimana.

 

 

“Non ho mai avuto dubbi sul suo comportamento e considero Neil totalmente sincero – ha commentato Slade a The Telegraph -. Ho visto la sua intervista alla BBC, che è stata molto sentita, in cui ha detto che aveva sbagliato e gli dispiaceva”. Eppure a Westminster Parish non è né il primo né l’ultimo, tanto da spingere il presidente della Camera dei Comuni Sir Lindsay Hoyle a chiedere una riforma “radicale” delle pratiche di lavoro, che agevoli gli assistenti dei parlamentari nel denunciare eventuali comportamenti di cattiva condotta. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.