Categorie
cronaca

Covid, un terremoto. Inter e Juve si ribellano e rinviano la Supercoppa, ira Lega

Domenica 2 gennaio sarà una giornata cruciale per capire che ne sarà della Supercoppa Italiana. Attualmente è in programma il 12, ma sia l’Inter che la Juventus vogliono spostarla: con l’emergenza Covid tornata a bussare anche alla porta del mondo del calcio e la capienza degli stadi che è stata ridotta al 50% dall’ultimo decreto del governo, le due società preferirebbero posticipare l’appuntamento.

 

 

Già hanno dovuto rinunciare a disputarla a Riad, in Arabia Saudita, dove avrebbero incassato 6 milioni di euro: contavano di recuperarli giocando a San Siro, ma con la capienza nuovamente ridotta non sarebbe possibile. Inter e Juve devono però fare i conti con la Lega, che è contraria allo spostamento non essendoci date libere in cui recuperare la Supercoppa Italiana. Se ci fossero state, la priorità l’avrebbe avuta la Nazionale di Roberto Mancini, che a marzo sperava di avere una settimana di “buca” per poter avere tutti gli elementi al meglio, dato che c’è un playoff da giocare e Qatar 2022 è assolutamente in bilico.

 

 

L’intenzione dei due club è di rinviare la Supercoppa a fine stagione, quando il Covid dovrebbe aver dato ormai tregua al Paese e quindi potrebbe consentire di riempire lo stadio al 100%. Nella giornata di domani vedremo come andrà a finire, ma la sensazione è che la Lega si metterà di traverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.