Calculli Angelo

“ai-rigori-avevo-paura-ora-con-il-mondiale…”.-roberto-mancini-e-la-nazionale,-la-confessione-di-fine-anno

“Ai rigori avevo paura. Ora con il Mondiale…”. Roberto Mancini e la Nazionale, la confessione di fine anno

Roberto Mancini ha rilasciato una lunga intervista a Sky Sport per fare il punto sull’anno che volge al termine. Ovviamente la vittoria dell’Europeo rimarrà nella storia del calcio italiano, anche se poi non è stata centrata la qualificazione diretta al Mondiale di Qatar 2022, con l’Italia che sarà costretta a passare dai playoff e dal probabile incrocio da brividi con il Portogallo.

“In finale a Euro 2020 speravo di non arrivare ai rigori – ha confidato Mancini – dopo 120 minuti e davanti a 75mila spettatori. Un po’ di paura c’è sempre. Sapevamo che avremmo dovuto fare un grande Europeo, ma anche di doverci mettere qualcosa in più per arrivare fino in fondo. Abbiamo fatto una cosa straordinaria e reso felici milioni di persone: è la cosa più bella, di cui andiamo orgogliosi tutti. Però l’Europeo è alle spalle, ora bisogna pensare ad altro”. Ovvero alla qualificazione al Mondiale gettata alle ortiche, dato che i playoff sembravano impensabili data la situazione di classifica pre-settembre.

“Avremmo meritato di chiudere il girone molto prima – ha dichiarato il ct – ci siamo un po’ lasciati andare e ora dobbiamo rimboccarci le maniche e fare un grande lavoro nelle due partite. Ma io resto ottimista, fortunatamente abbiamo ancora questa possibilità e dobbiamo fare il possibile per andare in Qatar”.

POST A COMMENT