Calculli Angelo

sonia-bruganelli-senza-freni:-“le-puntate-del-gf-vip-sono-tutte-scritte-…”

Sonia Bruganelli senza freni: “Le puntate del GF Vip sono tutte scritte …”

 Sonia Bruganelli ormai si è fatta conoscere per la sua schiettezza e per la sua grande onestà intellettuale. Ha raccontato episodi difficile che hanno contraddistinto la sua vita così come episodi dolorosi e, con altrettanta schiettezza, posta sui social la sua vita agiata fatta di viaggi meravigliosi, alberghi super lussuosi e abiti griffatissimi. Insomma, nel bene e nel male non si tira mai indietro e chi l’ammira e chi la segue, apprezza di lei soprattutto questa qualità che non è affatto scontata. Poi c’è chi non la trova simpatica ed empatica ma di questi soggetti a lei pare importare poco o nulla.

Sonia Bruganelli: “La televisione è finta”

Sonia Bruganelli ha rilasciato una lunga intervista a Fanpage nella quale ha detto la sua opinione sul Grande fratello vip.

La Bruganelli ha detto: “ “La televisione è finta in quanto scritta, ma le persone che la popolano sono vere in quanto persone. Qualsiasi programma è scritto, non si può accendere una telecamera e aspettare che le cose accadono. Le persone che stanno in quel canovaccio sono vere, c’è chi recita e chi non recita, chi recita meglio e chi recita peggio. Il Grande Fratello è scritto quando va in onda in prima serata, perché è quello che viene venduto a una rete che ha degli spazi pubblicitari da vendere a sua volta. Mediaset è totalmente legata alla pubblicità e agli investitori, la tv non si può fare tanto per, e un’emittente deve sapere cosa manda in onda”.

E poi ha continuato: “Si sa che nessuno potrà spogliarsi alle 10 e mezza di sera, si sa che non ci si potrà insultare, si conoscono le cose che non vanno fatte. Così come si sa che una scaletta di un programma come il GFVip è costruita su quello che è successo in settimana. Ci sono meccanismi predefiniti, regole, poi può accadere l’imprevisto, che qualcuno scleri perché siamo in diretta”.

Sonia Bruganelli: “Non mi interessa ispirare simpatia”

Poi la Bruganelli ha parlato di sé e di questo ruolo che ha ricoperto e che sta continuando a ricoprire e ha detto: “Ho ricevuto complimenti ma anche critiche, però lascia il tempo che trova, visto che non sono un personaggio che ha necessità di piacere perché non vive del gradimento del pubblico. La differenza fra me e Adriana Volpe? Sta proprio qua. A volte risulto antipatica o distante perché posso permettermi di esserlo. Capisco che per chi fa un lavoro che prevede di piacere al pubblico perché sennò non viene chiamato e non lavora, la logica è completamente diversa. Lei ha molto da guadagnare da questa esperienza e molto da perdere, io poco da guadagnare, se non per quel che riguarda l’aspetto economico, e molto da perdere, in relazione al tempo che potrei dedicare al lavoro. Così si spiega la faccia diversa quando abbiamo scoperto che si andrà avanti fino a marzo”.

POST A COMMENT